News

Comunicati

Il nuovo test che consente l'identificazione della gonorrea e della suscettibilità al ciprofloxacina

antibiotico-resistenze

 

ResistancePlus® GC è un nuovo test diagnostico molecolare in grado di rilevare simultaneamente la gonorrea e fornire informazioni sulla risposta di un paziente alla ciprofloxacina.

L'incidenza delle infezioni sessualmente trasmesse (STI), compresa la gonorrea, sta aumentando in tutto il mondo, con corrispondente aumento di resistenza agli antibiotici comunemente usati.

Le strategie di gestione globale per la resistenza antimicrobica, come quelle sviluppate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, identificano la gestione dell'infezione da gonorrea come un'alta priorità, attraverso un utilizzo più efficace di test diagnostici adeguati.

Trattare l’infezione il prima possibile è molto importante perché la gonorrea può portare a seri problemi di salute a lungo termine.

ResistancePlus® GC è un test fondamentale nella battaglia contro l’antibiotico-resistenza, offrendo al clinico la possibilità di prescrivere una cura efficace. Prima delle linee guida BASHH del 2019, il trattamento di prima linea raccomandato per la gonorrea era il ceftriaxone insieme all'azitromicina. Il trattamento con ceftriaxone consiste in una dolorosa iniezione intramuscolare. È stato a lungo considerato l'ultimo antibiotico efficace disponibile per la gonorrea. Ma i ricercatori hanno ora isolato diversi ceppi di N. gonorrhoeae che mostrano un'elevata resistenza contro il ceftriaxone e molti altri trattamenti disponibili.

Le nuove linee guida raccomandano ora di raddoppiare la dose di ceftriaxone e indicano al contempo, la ciprofloxacina come opzione di prima linea quando ne sia nota la suscettibilità antimicrobica prima del trattamento.

Il trattamento con ciprofloxacina, è meno doloroso e meno costoso per i pazienti e non richiede personale specializzato per somministrare l'iniezione.

ResistancePlus® GC è il primo test diagnostico molecolare disponibile in commercio a fornire informazioni sulla suscettibilità alla ciprofloxacina. Il test si basa sul metodo proprietario PlexPCR che rileva sia la N. gonorrhoeae sia le sequenze nel gene gyrA dei batteri associati alla suscettibilità alla ciprofloxacina. Attualmente, i metodi di coltura sono i test di routine richiesti per determinare la suscettibilità antimicrobica, ma possono essere necessari giorni perché tali test producano risultati. In aggiunta molti campioni rettali (50%) e la maggior parte di quelli faringei (70%) possono essere molto difficili da mettere in coltura.

ResistancePlus® GC può superare questi limiti andando oltre alla semplice risposta “ positivo / negativo”, fornendo risultati che aiutano a gestire i pazienti in modo più efficace, consentendo un trattamento personalizzato.

Vai alla pagina del prodotto

 

 


TORNA SU